Come funziona un GAS RAD

9 ott 2013

Come funziona un "Gas-Rad"

"GAS-RAD" è un apparecchio semplice, ma con alta affidabilità: infatti, è corredato da moderni e costosi componenti, i migliori del mercato. Esaminiamo ora i principali:

  1. Tubo speciale in acciaio.
    La sua temperatura media è di 350° C circa, La sua lunghezza complessiva di 9 + 11 metri, secondo il modello, Questo è il corpo scaldante.
  2. Riflettore in acciaio inox levigato a specchio.
    Capta le onde elettromagnetiche e le direziona sulla zona di lavoro.
  3. Profilo del riflettore.
    È stato disegnato da un computer in modo da permettere di rinviare in basso tutte le onde o raggi emananti dai tubi.
  4. Bruciatore a gas (del tipo "a torcia"). Questo è il componente che scalda i tubi, ovvero crea l'energia che viene poi irradiata verso la zona da riscaldare.
    Un bruciatore GAS-RAD utilizza indifferentemente diversi gas: gas naturale o metano, GPL o gas di petrolio liquefatto, propano, butano, gas di carbone o gas città, biogas, ecc.
    In un GAS-RAD la fiamma viene accesa elettronicamente ed è particolarmente lunga e sottile. Il bruciatore lavora a TUTTO O NIENTE (questa è la miglior scelta per ottenere la massima affidabilità).
  5. Valvola HONEYWELL mod. 4985 di classe 1 - A. È la miglior valvola per gas ad alto rendimento energetico. Caratteristiche principali: automatica, filtro d'ingresso a maglia finissima, regolazione a 2 stadi(indispensabile per GPL), Omologata dal Ministero Interni Italiano (VVF).
  6. Sicurezza n. 1. La prima sicurezza è garantita da un sistema che segnala se l'apparecchio, pri ma dell'accensione, è o non è in depressione.
  7. Sicurezza n. 2. La seconda sicurezza garantisce che non possa uscire gas dal bruciatore se non incendiato. Questa sicurezza funziona a mezzo di un sensore immerso nella fiamma. Questo sensore è alimentato da corrente ionica: essa si trasmette solo attraverso una fiamma accesa e quindi la garanzia è di sicurezza assoluta. Il sensore controlla continuamente che la fiamma sia accesa.