Filtri:


i nostri servizi di installazione, montaggio e assistenza.


il superbonus 110% è una misura di incentivazione introdotta dal d.l. “rilancio” 19 maggio 2020, n. 34. l'obiettivo è favorire gli interventi antisismici e di efficientamento energetico, nonché l'installazione di impianti fotovoltaici o delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici. il superbonus è uno strumento attivato per rilanciare rapidamente il comparto dell’edilizia e rispondere alle importanti sfide climatiche ed ambientali previste per il settore civile dal piano nazionale integrato per l'energia e il clima.   come funziona il superbonus prevede due tipologie di interventi: il super ecobonus agevola i lavori di efficientamento energetico; il super sismabonus, invece, incentiva quelli di adeguamento antisismico. l’incentivo consiste in una detrazione del 110% che si applica sulle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2022 da ripartire tra gli aventi diritto in cinque quote annuali e, per la parte di spesa sostenuta nell'anno 2022, in quattro quote annuali di pari importo. tra le novità introdotte è prevista la possibilità, al posto della fruizione diretta della detrazione, di optare per un contributo anticipato sotto forma di sconto praticato dai fornitori dei beni o servizi o, in alternativa, per la cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante.    chi può usufruirne il superbonus si applica agli interventi effettuati da: • condomìni; • persone fisiche, al di fuori dell'esercizio di attività di impresa, arti e professioni, che possiedono o detengono l'immobile oggetto dell'intervento; • persone fisiche, al di fuori dell'esercizio di attività di impresa, arti e professioni, proprietari (o comproprietari con altre persone fisiche) di edifici costituiti da 2 a 4 unità immobiliari distintamente accatastate; • istituti autonomi case popolari (iacp) comunque denominati o altri enti che rispondono ai requisiti della legislazione europea in materia di "in house providing". per tali soggetti, l’agevolazione riguarda le spese sostenute entro il 30 giugno 2023, se alla data del 31 dicembre 2022, siano stati effettuati lavori per almeno il 60% dell’intervento complessivo; • cooperative di abitazione a proprietà indivisa; • onlus, associazioni di volontariato e associazioni di promozione sociale; • associazioni e società sportive dilettantistiche, limitatamente ai lavori destinati ai soli immobili o parti di immobili adibiti a spogliatoi; • i soggetti ires rientrano tra i beneficiari nella sola ipotesi di partecipazione alle spese per interventi trainanti effettuati sulle parti comuni in edifici condominiali.   gli interventi agevolabili: “trainanti” e “trainati” il superbonus spetta in caso di: • interventi di isolamento termico sugli involucri; • sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale sulle parti comuni; • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale sugli edifici unifamiliari o sulle unità immobiliari di edifici plurifamiliari funzionalmente indipendenti; • interventi antisismici: la detrazione già prevista dal sismabonus è elevata al 110% per le spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021; • interventi aggiuntivi o trainati. oltre agli interventi trainanti sopra elencati, rientrano nel superbonus anche le spese per interventi eseguiti insieme ad almeno uno degli interventi principali di isolamento termico, di sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale o di riduzione del rischio sismico. si tratta di: • interventi di efficientamento energetico; • installazione di impianti solari fotovoltaici; • infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici; • interventi di eliminazione delle barriere architettoniche (16-bis, lettera e) del tuir).   quali sono i vantaggi? la detrazione è riconosciuta nella misura del 110%, da ripartire tra gli aventi diritto in 5 quote annuali di pari importo e per le spese sostenute nel 2022 in 4 quote annuali di pari importo, entro i limiti di capienza dell’imposta annua derivante dalla dichiarazione dei redditi. in alternativa alla fruizione diretta della detrazione, è possibile optare per un contributo anticipato sotto forma di sconto praticato dai fornitori dei beni o servizi (sconto in fattura) o per la cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante. in questo caso si dovrà inviare una comunicazione per esercitare l’opzione. il modello da compilare e inviare online è quello approvato con il provvedimento del 12 ottobre 2020. la cessione può essere disposta in favore: • dei fornitori dei beni e dei servizi necessari alla realizzazione degli interventi; • di altri soggetti (persone fisiche, anche esercenti attività di lavoro autonomo o d’impresa, società ed enti); • di istituti di credito e intermediari finanziari. i soggetti che ricevono il credito hanno, a loro volta, la facoltà di cessione.   questa possibilità riguarda anche gli interventi: - di recupero del patrimonio edilizio (lettere a), b e h) dell'articolo 16-bis del tuir); - di recupero o restauro della facciata degli edifici esistenti (cd. bonus facciate, art. 1, commi 219 e 220, della legge 27 dicembre 2019, n. 160); - per l'installazione di colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici (art. 16-ter del decreto legge n. 63 del 2013).   per esercitare l’opzione, oltre agli adempimenti ordinariamente previsti per ottenere le detrazioni, il contribuente deve acquisire anche • il visto di conformità dei dati relativi alla documentazione, rilasciato dagli intermediari abilitati alla trasmissione telematica delle dichiarazioni (dottori commercialisti, ragionieri, periti commerciali e consulenti del lavoro) e dai caf; • l’asseverazione tecnica relativa agli interventi di efficienza energetica e di riduzione del rischio sismico, che certifichi il rispetto dei requisiti tecnici necessari ai fini delle agevolazioni fiscali e la congruità delle spese sostenute in relazione agli interventi agevolati.   ulteriori approfondimenti  faq guida - pdf quesiti di natura tecnico-procedurale   link utili: ecobonus 2020 - invio dichiarazioni ai fini detrazioni fiscali l. 296/2006 (enea.it) decreto ministeriale n. 329 del 6 agosto 2020 | mit superbonus 110% (mise.gov.it)  


ecologia, efficienza, economia


i nostri servizi di consulenza e progettazione su misura dei clienti.


la nostra azienda propone diversi servizi di assistenza per soddisfare dei clienti, tra cui: assistenza tecnica specializzata su impianti civili e industriali; manutenzione caldaie: eseguiamo assistenza e manutenzione caldaie multimarca; gestione condomini: manutenzione ordinaria e straordinaria.


corpo: lamiera di acciaio, spessore 6/10, verniciata di colore bianco (ral 9003) con polveri epossidiche termoindurenti a 180°c, previo trattamento di sgrassamento, fosfatazione e lavaggio.installazione in appoggio alla struttura del controsoffitto; non necessita di staffe di fissaggio. gruppo ottico: riflettore superiore a profilo parabolico in alluminio preverniciato di colore bianco inserito all’interno dell’apparecchio senza l’ausilio di utensili per facilitare le operazioni di manutenzione. diffusore inferiore in acciaio verniciato di colore bianco, disponibile nella versione lsb (liscia) o frb (microforata con pellicola interna opale antiabbagliamento). a richiesta sono disponibili le versioni con riflettore in alluminio speculare o satinato. cablaggio: alimentazione 230v/50hz con cavetto rigido, sez. 0,50 mmq e guaina di pvc-ht resistente a 90°c secondo le norme cei 20-20. morsettiera 2p+t con massima sezione dei cavi ammessa 2,5 mmq. portalampada in policarbonato e contatti in bronzo fosforoso. classe di isolamento i. adatto per essere installato su superfici normalmente infiammabili.— versione cnr con alimentatore elettromeccanico eei=b2, accensione a starter e circuito di rifasamento;— versione cel con alimentatore elettronico eei=a2, 230v 50hz, accensione a caldo della lampada, fattore di potenza 0,98;— versioni in emergenza cnr-e e cel-e con gruppo di emergenza collegato ad una lampada in modalità sa (sempre acceso): in caso di black-out o mancanza di alimentazione, il neon collegato al kit d’emergenza rimane acceso. autonomia 60 minuti, batterie ni/cd, tempo di ricarica 24 ore. sorgente luminosa: lampada fluorescente lineare fl c, attacco 2g11. normative: apparecchio conforme alle seguenti normative:en 60598, sicurezza elettricaen 55015, en 61000 compatibilità elettromagneticaen 60529, grado di protezione


dal 1985 l'azienda lorenzo fornaca opera sul territorio piemontese e nazionale per l'installazione, l'assistenza e la manutenzione di impiantistica civile e industriale per sistemi di condizionamento ambientale. concessionario impresind per il piemonte, offre servizi completi di progettazione, installazione e messa in opera di nuovi impianti. inoltre, fornisce la migliore assistenza e manutenzione per i vostri impianti di riscaldamento e raffreddamento per grandi ambienti, con la garanzia di un servizio altamente professionale. anche nel settore civile, la grande esperienza posseduta assicura un ambiente confortevole ed elegante per il vostro spazio abitativo, il tutto con un occhio di riguardo all'ambiente per garantire qualità e risparmio.


vuoi il sistema più moderno ed economico per riscaldare grandi ambienti industriali e commerciali? vieni a scoprirlo, clicca qui sotto per saperne di più e contattaci per un preventivo gratuito. continua » la promozione è valida solo per il piemonte e zone limitrofe.