ClimaIndustria

Climatizzazione e manutenzione impianti industriali
Manutenzione e sanificazione di impianti di climatizzazione e condizionamento

PERCHE’ SANIFICARE UN IMPIANTO DI CONDIZIONAMENTO O CLIMATIZZAZIONE

La manutenzione dei condizionatori è fondamentale , la salute e il benessere quotidiani dipendono anche dalla buona qualità dell’aria che si respira nei luoghi in cui si vive e si lavora. L’aria, infatti, veicola numerosi microrganismi responsabili di infezioni. Da qui l’importanza di una regolare e corretta manutenzione e pulizia degli impianti di condizionamento. Nelle persone predisposte una cattiva o carente manutenzione del filtro potrebbe causare attacchi d’asma, poiché è proprio nei filtri che si raccoglie la polvere, dove si annidano pollini e acari, responsabili di crisi respiratorie nei soggetti allergici. La Legionella pneumophila è un bacillo che è in grado di sopravvivere solo nell’acqua e che si può moltiplicare negli impianti di condizionamento dell’aria, tramite i serbatoi dell’acqua di condensa. Può causare infezioni alle basse vie respiratorie e all’apparato intestinale, che si manifestano con febbre alta, tosse, dissenteria, nausea e vomito. Nei casi più seri, la malattia del legionario può provocare anche una polmonite. Gli Actinomiceti sono batteri che provocano la cosiddetta “febbre da umidificatore”, detta anche “malattia del lunedì”. Questi microrganismi si moltiplicano nel serbatoio dell’acqua di condensa, se l’acqua viene lasciata stagnare, formando una sorta di brodo di coltura batterica. Questa infezione batterica, che provoca stati febbrili acuti e infezioni alle vie respiratorie, è causata dal blocco degli impianti di condizionamento nel fine settimana e dalla riaccensione il lunedì, quando i microrganismi che si sono moltiplicati nei serbatoi di condensa vengono diffusi nell’aria in grandi quantità. Per questo motivo, la circolazione dell’acqua non andrebbe mai interrotta.

Back to Top