ClimaIndustria

Climatizzazione e manutenzione impianti industriali
Raffrescatori Evaporativi Portatili Aircon Ecofresch

Perché scegliere un generatore di aria fresca ad evaporazione portatile?

La tecnologia che viene proposta attraverso un generatore d’aria fresca ad evaporazione è sicuramente un metodo alternativo, innovativo e all’avanguardia. La particolarità che lo differenzia infatti da qualsiasi altro macchinario che serve per rinfrescare gli ambienti, è sicuramente il fatto che comprende diverse caratteristiche, alcune tra le quali; salute ed ecologia.

Prima di essere lanciato sul mercato è stato studiato nei minimi dettagli per garantire le migliori prestazioni, senza tralasciare alcun dettaglio, questo comprende un metodo quanto più naturale possibile. Il fresco che viene erogato da questo dispositivo non ha niente a che vedere con quello erogato dai tradizionali condizionatori, infatti l’aria che viene respirata grazie ai raffrescatori è pari a quella che si sente d’estate tra i boschi.

La sua totale naturalezza è in grado di permettere al corpo di vivere decisamente meglio, anche grazie agli anioni positivi. Polmoni, cuore, metabolismo hanno di conseguenza un miglior funzionamento evitando così malattie, dette da raffreddamento.

Inoltre migliorano il sonno e, prevengono la formazione degli acari e il loro moltiplicarsi causati dalla polvere, oltre a quelli di molti batteri che producono diversi disturbi.

Grande risparmio

Altra caratteristica importante è il costo alquanto contenuto, sia dell’acquisto, sia nell’utilizzo. Il prezzo del raffrescatore evaporativo è decisamente inferiore rispetto ai tradizionali condizionatori che si trovano in commercio, non solo nel momento del suo acquisto, ma altresì sull’installazione dell’impianto, in quanto quest’ultimo non è assolutamente necessario, di conseguenza è inesistente.

Gli evaporatori ad acqua, hanno solo bisogno di un piccolo collegamento “idrico” perché possa iniziare a funzionare, il suo serbatoio fa il suo carico d’acqua in automatico e inizia a rinfrescare qualsiasi tipo ambiente che si desideri.
I costi del suo meccanismo durante il funzionamento, sono assolutamente minimi, addirittura ha un vantaggio di dieci volte minore rispetto ai normali refrigeratori, e sono tranquillamente paragonabili ad un semplice ventilatore, poiché non comprendono al loro interno nessun tipo di compressore frigorifero. Una sorta di ventilatore ad acqua.
Ancora più interessante la nota di poter spostare questi dispositivi. Infatti si può scegliere tra quelli fissi o in questo caso quelli mobili.

Rispetto dell’ambiente

Se un prodotto oltre a fare la sua funzione, rispetta anche l’ambiente è sicuramente un prodotto perfetto.

La sua combinazione infatti è quella che si ha tra tecnologia ed ecologia, tutto studiato perché l’ambiente venga rispettato.

Come la sua evaporazione che passa attraverso l’acqua, diventando così aria fresca e pulita, una fonte di salute per chiunque la respiri.

L’effetto di evaporazione infatti è completamente naturale, per tale motivo è un vero e proprio toccasana.

Arieggiare l’ambiente in cui si vive con aria sana e filtrata, è sicuramente un ottimo modo di rispettare l’ambiente partendo da se stessi.
Si deve partire dal presupposto che il raffreddamento ad acqua è uno dei metodi più vecchi in assoluto e decisamente più naturale.

Il principio di raffreddamento è molto semplice, infatti l’acqua che evapora di conseguenza tende ad abbassare la temperatura dell’ambiente dove viene posizionato il rinfrescatore d’aria oltre che nelle zone ad esso vicine.

Tale processo, è permesso dalla trasformazione che si forma tra acqua e aria, da quest’ultima viene estratto automaticamente il calore indispensabile per permettere all’acqua di evaporare, riducendo così l’elevata e fastidiosa temperatura che crea quell’insopportabile caldo afoso, tutto ciò senza la necessità di dover utilizzare nessun tipo di gas refrigerante, che per quanto possano essere validi, una volta erogati vengono comunque respirati e dispersi nell’aria.

Questo con i raffrescatori ad acqua non accade.

Massimo comfort

Sono confortevoli sotto diversi punti di vista, a partire dal fatto che offrono un continuo riciclo d’aria depurata.
Essendo mobili si possono spostare avanti e indietro a proprio piacimento ed essere collocati nella zona più indicata ma soprattutto in qualsiasi punto della zona di lavoro,  nessun intralcio ai vari passaggi.

Si possono posizionare in qualsiasi ambiente, che si tratti di locali commerciali molto ampi, capannoni industriali, addirittura in strutture lavorative sono assolutamente consigliati proprio per una questione di salute, in determinati casi niente è meglio di un raffrescamento evaporativo.

Per gli spazi angusti non sussiste nessun tipo di impedimento poiché di questi straordinari dispositivi vengono create molteplici misure, proprio per andare incontro a qualsiasi tipo di esigenza di cui il cliente necessita.

Ma la nota interessante è che, a differenza dei dispositivi di refrigerazione tradizionali, i raffrescatori si possono tranquillamente usare negli ambienti senza dover chiudere porte e finestre.

Sono utilizzabili in spazi completamente aperti, come terrazze o giardini.

In locali pubblici, l’aria talvolta diventa irrespirabile, ad esempio in complessi come asili, un’aria depurata è indicatissima per bambini così piccoli.

La prerogativa dei raffrescatori evaporativi non è solo quella di garantire aria fresca ma bensì di produrre aria sana, pulita.

Quindi che questo venga spostato in ambienti aperti, oltre a dare una piacevole sensazione di brezza rinfrescante, è in grado di pulire l’aria da tutti i microrganismi e batteri che possono causare infezioni alle vie respiratorie.

CS6

Questo modello è adatto per locali all’aperto, quali bar, terrazze, ecc. Può essere usato nelle lavorazioni dove è richiesto raffrescamento, umidificazione e controllo dei contaminanti;  è dotato di 3 velocità per le varie esigenze, di un timer programmabile (da 1 a 9 ore) e di un controllo remoto digitale.

Teoria di funzionamento

Il funzionamento di questi dispositivi è estremamente intuitivo, una volta che i raffrescatori evaporativi vengono collegati a un rubinetto, il serbatoio che deve contenere l’acqua si riempie in modo automatico, in alternativa si riempiono con una canna dall’apposita feritoia.

Il calore che fa evaporare l’acqua viene assorbito dell’aria che passa attraverso un pannello di raffreddamento così permette quella diventa evaporazione. All’interno è presente un piccolo impianto atto a ripartire l’acqua fredda che consente ai pannelli di rimanere sempre bagnati. Ed è proprio qua che avviene il meccanismo di trasformazione. Passando appunto attraverso il pannello di raffreddamento “evaporativo” l’aria tende a raffreddarsi e così l’acqua evapora verso l’esterno.
Con questo meccanismo, il riciclo di aria diventa costante. L’aria rimane sempre pulita e fresca e non vi è necessità alcuna di tenere porte o finestre chiuse. Inoltre riescono a tenere il giusto punto di umidificazione, senza creare problemi di respirazione, in quanto risulta essere tutto molto naturale.
Inoltre la sua tecnologia intelligente, consente di eliminare eventualmente l’acqua che si deposita e che non viene utilizzata dai raffrescatori, in questo modo non vi sarà alcun tipo di ristagno.
I dispositivi, sono programmati con diversi tipi di programmi che si possono scegliere a seconda del proprio piacimento, sono programmabili e sono dotati di telecomando e di schermo digitale, dove è possibile controllare la temperatura che si raggiunge.

Semplicità di utilizzo

Il raffrescatore si presenta in tutta la sua semplicità e naturalezza. Perché parte da un principio di raffrescamento molto antico, questo metodo di raffrescamento adiabatico è semplicemente stato migliorato e perfezionato nel tempo, cercando di eliminare la parte degli svantaggi che presentano i condizionatori tradizionali.
Il suo utilizzo è veramente alla portata di tutti, indicato addirittura in strutture dove vivono persone anziane o bambini.
I basti costi sia dell’acquisto che dell’utilizzo sono decisamente un biglietto da visita molto interessante, ma ancor di più lo è il fatto che si può evitare qualsiasi tipo di impianto e tutti quei passaggi che prevedrebbero lavori di muratura.
Migliorato durante nell’arco degli anni, quando all’inizio venivano venduti solo per grandi capannoni e strutture commerciali, ancora oggi molto consigliate anche li, ma la vera rivoluzione è stata quella di creare un prodotto come questo, anche per piccoli ambienti. Una teoria basata semplicemente su un estrattore d’aria, per essere ripulita e depurata. Risolvendo di gran lunga il problema delle stagioni molto calde, quando si presenta un caldo eccessivo e afoso, il problema si risolve nell’immediato grazie ad un dispositivo pensato e costruito per l’ambiente e la salute. Si può tranquillamente dire che è un connubio assolutamente perfetto tra semplicità e precisione, potendo scegliere tra l’altro tra i diversi programmi presenti, a seconda del proprio piacimento, oltre alla praticità di poter spostare il il raffrescatore nella stanza che si desidera.

Salute

La salute è la prima prerogativa che deve interessare sotto qualsiasi aspetto. Per tale motivo è importante valutare attentamente determinati tipi di scelte, non sempre quelle più allettanti all’inizio sono le migliori. Ad esempio correre a comprare un prodotto tradizionale appena arriva il caldo, senza fare attenzione a ciò che si sta acquistando, non è proprio la cosa migliore. Lasciarsi sopraffare dall’istinto in certi momenti è assolutamente da evitare, come capita quando determinati acquisti si fanno magari per le persone anziane.
Il raffreddamento adiabatico è il miglior consiglio e soprattutto un metodo intelligente. Non solo per anziani e bambini, ma anche per se stessi. Non ha bisogno di alcun tipo di gas “refrigerante” quindi nessun elemento chimico che possa essere inserito all’interno del dispositivo e quindi erogato all’esterno, e ovviamente grazie a ciò, ha decisamente un costo minimo in quanto non vi sono elementi aggiuntivi, come già detto, il principio è quello del raffreddamento adiabatico uno “scambio” che avviene tra acqua, aria ed energia. L’unico elemento totalmente naturale che viene inserito automaticamente dallo stesso dispositivo grazie ad collegamento idrico è la semplice acqua. All’interno di un serbatoio che in grado di fare funzionare il raffrescatore anche per un intera giornata.
È possibile notare fin da subito il miglioramento della respirazione, grazie alla quantità di anioni, questi permettono un buon meccanismo a livello polmonare e “cardiaco” migliorano la qualità del riposo. Una volta ripulita l’aria grazie “agli anioni negativi” impedisce la creazione di polvere e di batteri. Migliorando la vita quotidiana qualitativamente. Questo è uno dei molteplici motivi per scegliere un dispositivo con il raffrescamento adiabatico.

Settori di applicazione

Non esistono dei settori dove i rinfrescatori ad acqua sono sconsigliati, infatti in qualsiasi tipo di ambiente sono perfetti, all’aperto o al chiuso. Tuttavia ci sono dei settori nei quali sono maggiormente indicati, soprattutto strutture lavorative industriali, per il semplice fatto che queste ultime, non solo rimangono costantemente al chiuso, ma ancor peggio chi lavora all’interno è obbligato a respirare residui di plastiche varie, materiali residui e altre cose per niente salutari.
Nelle stagioni calde, alcuni settori tendono ad applicare i condizionatori, in quanto i macchinari utilizzati all’interno di queste strutture aumentano la temperatura in modo significativo. Ovviamente all’inizio si può provare una sorta di piacere nel sentire una brezza molto fresca, senza considerare che questo benessere non solo è fittizio ma ha una durata molto breve, poiché non solo si tende a respirare i gas che ci sono all’interno, ma pian piano si tende ad avere malattie da raffreddamento. Questo comporta diversi disagi per un’azienda di produzione; difficoltà di concentrazione, lavori svolti in modo incompleto e costante assenza del personale causa infezioni e malattie.
Il raffreddatore evaporativo al contrario non crea disagio di nessun genere ed è consigliato in settori, alcuni dei quali: Fonderie, posti nei quali la respirazione di materiale fuso è tutt’altro che salutare.
Stampaggio della plastica, anche in questi settori dove i macchinari producono degli odori pericolosi.
Produzione della gomma, altro lavoro che obbliga il personale all’obbligo di mascherine.
Ma anche negli allevamenti, un metodo per migliorare anche la respirazione dei vari animali.
Nelle officine meccaniche, sia in quelle grandi, che ospitano diversi motori che in quelle più piccole, i rinfrescatori d’aria sono la miglior soluzione.
Ma oltre alla saluta di ogni dipendente, anche i costi si ridurrebbero addirittura del 70% , perché si andrebbe a risparmiare nel consumo, paragonabile a quello di un ventilatore. Nessun costo per costruire degli impianti, nessun costo aggiuntivo per creare fori necessari ad eventuali pompe di calore.
Nessuna installazione fissa, in quanto sono maneggevoli, comodissimi si possono spostare ovunque.
Un miglior rendimento economico da parte di ogni singolo lavoratore.

 

Ideali per uffici, case, terrazze, negozi, bar, giardini, serre e vivai, asilo nido, mense ed eventi all’aperto.
Possibilità di noleggio anche per un periodo limitato. Garantiamo comunque assistenza e manutenzione.

VANTAGGI RAFFRESCATORI MOBILI

  • Praticità e Massimo Comfort: non è necessario tenere le finestre chiuse, il ricircolo dell’aria è sempre garantito. Pratiche maniglie per il trasporto e grande autonomia di funzionamento senza rabbocco dell’acqua
  • Benessere e salute: clima fresco senza danni per la salute, miglioramento della qualità dell’aria grazie alla ionizzazione, migliora il funzionamento cardiaco e polmonare, il sonno e il metabolismo. Indicato anche per anziani e neonati
  • Bassi consumi energetici
  • Risparmio, Nessun costo di installazione
  • Ecologico, Non utilizza gas refrigeranti
  • Adatto anche ad ambienti aperti: terrazze, giardini, locali pubblici
  • Semplicità, controllo remoto per una massima facilità di utilizzo, numerosi programmi e funzionalità

 

MODELLI E CARATTERISTICHE TECNICHE

Modello CS6  TP18
Portata Aria 6.000 m3 / ara 18.000 m3/ara
Area coperta 60 m2 200 m2
Ventilatore assiale a 3 velocità assiale a 16 velocità
Potenza 250 W - 220 V 1.1 kW - 220V
Tipo  monofase monofase
Rumorosità < 62db da 65 a 73 db
Consumo acqua 3 - 8 litri ara 15 - 20 litri ara
Peso (senza acqua) 35 kg 70 kg
Peso (con acqua) 85 kg 100kg
Dimensioni 756 x 570 x 1.750 h 1.100 x 1.100 x 1.150 h
Controllo tipo Led LCD Led LCD
Dimensioni ventilatori   642 x 642 mm
Pressione 60 Pa 180 Pa
Controllo remoto SI SI
Protezione termica motore SI SI
Pompa con protezione SI SI
Rotazione automatica  alette SI SI

www.aircon.it

Back to Top